“ALLE PRIMARIE VOTO ALFANO – LOMBARDIA: ALBERTINI CANDIDATO DELLA SOCIETA’ CIVILE E APPOGGIATO DAI PARTITI”

da agenzie stampa del 9 novembre

“Un nuovo governo Monti vorrebbe dire una maggioranza che guarda a sinistra. Io penso all’opposto. Dopo questa parentesi di governo tecnico che, per carità, poteva essere inevitabile, gli italiani dovranno poter scegliere un programma che non prevede un’agenda politica dettata dalla Cgil. Chi vince le primarie o sarà premier o sarà opposizione a chi governa, perché senza opposizione si governa male. Riguardo l’ipotetico isolamento degli ex An all’interno del partito, è esattamente il contrario. Non siamo mai stati così coccolati e inseguiti. Le primarie ci fanno sperare che ci sia l’opportunità’ per riformulare il Pdl. Il mio voto alle primarie? Alfano! [Read more…]

“ALLE PRIMARIE CANDIDATO SOLO CHI ASPIRA A VINCERE LA SINISTRA – CHI E’ SOTTO L’8% NON SI CANDIDI ALLE POLITICHE”

Dall’intervista di Ma.Con. su Il Messaggero del 6 novembre


…Teme più la scarsa affluenza o la mancanza di un competitor vero da contrapporre ad Alfano?
“Le due cose sono collegate. L’affluenza è data anche dalla competizione. Senza Bartali, Coppi non sarebbe stato Coppi. D’altra parte non possiamo nemmeno pensare di inventare un competitore”.
Voi ex An potreste farlo. La Meloni, per esempio.
“Ammetto che ci stiamo riflettendo, avrebbe anche una logica e non è detto che non ci sia. Però significherebbe dare ragione a chi vuole che si esca dalle primarie con uno spezzettamento di consensi che non permetterebbe di dare un’indicazione univoca per Alfano”.
Sta dicendo che senza i voti degli ex An, Alfano non ce la farebbe e le primarie diventerebbero una conta tra correnti?
“C’è il rischio di trasformare le primarie in un congresso di partito dove ogni candidato avrebbe interesse ad affermare la propria identità, coagulare un pezzo di partito o, peggio, sfruttare l’iniziativa per avere una semplice visibilità. A mio giudizio si deve invece candidare non solo chi aspira a vincere le primarie, ma anche la sfida con  la sinistra. Questa riflessione la dovrebbero fare anche altri”.
Anche coloro che si lamentano per i tempi di raccolta delle firme?
“Mi chiedo come fa a pensare di poter fare il presidente del Consiglio uno che dice di non riuscirci in dieci giorni”. [Read more…]

“NON MI CANDIDO ALLE PRIMARIE – ALFANO MIGLIOR CANDIDATO”

Dall’intervista ad Affaritaliani.it del 25 ottobre

“Non mi candiderò alle primarie. Sono convinto che il miglior candidato del Centrodestra sia Angelino Alfano. Poi, naturalmente, con lui e con tutti gli altri dovremo discutere insieme e affinare i contenuti, il programma e il progetto per decidere quale sarà l’offerta del Popolo della Libertà. Ex An ex Fi? Non ci sono candidati di ex Alleanza Nazionale alle primarie. Ci sono candidati solo del Pdl. E’ una domanda che presuppone la divisione tra ex An ed ex Forza Italia non solo nelle polemiche sui giornali ma anche alle primarie. Lo spirito è esattamente l’opposto. Nel Pdl la parola scissione non è mai stata usata. Posso dire però che, non per il fatto che Berlusconi abbia fatto un passo indietro, ma per la circostanza che ci saranno le primarie e che questo contribuirà a dare al Popolo della Libertà un orizzonte più largo e più profondo verso il futuro, sicuramente tutto ciò rende ancora più lontana l’ipotesi dello spacchettamento del partito”.

“SILVIO FACCIA UNA LISTA E POI CI ALLEIAMO”

Dall’intervista di A. De Angelis sull’Huffington Post Italia del 20 ottobre


“Un po’ di silenzio non guasterebbe. Qua ormai pare di stare al Palio di Siena, dove prima della partenza i cavalli si spintonano davanti alla corda. Ma le pare possibile?
”. Ignazio La Russa è appena atterrato all’aeroporto di Palermo, per una due giorni elettorale. Ha più voglia di fare un comizio contro la sinistra che un’intervista. Per giorni si è tenuto alla larga dal dibattito del suo partito. Alla fine, ci prende gusto: “Qua tutti vogliono rottamare tutti, ognuno per ragioni di posizionamento personale. C’è chi dice rottamiamo per età, chi per legalità chi per sesso… Daniela, le amazzoni… Ma le pare possibile? Non si è mai visto un dibattito del genere a una settimana da un voto decisivo come quello siciliano. Per la serie: facciamoci del male”.
E allora La Russa, di chi è la colpa di questo casino?
“Prima ancora che del casino, e delle sue cause, vediamo il punto: mai, dico mai, il Pdl è arrivato al 15 per cento, percentuale che avevamo come An. Pur sapendo che buona parte dei nostri voti sono andati nell’astensione le cause del tracollo vanno analizzate”. [Read more…]

“BERLUSCONI E’ STATO GENEROSO, ORA DOVRANNO ESSERLO ANCHE ALTRI PERSONAGGI DEL CENTRODESTRA”

Dall’intervista di A. Cangini su QN del 10 ottobre

…lei crede alla nascita dello schieramento moderato ipermontiano teorizzato da Berlusconi?
“Ipermontiano, scherza? Ipermontiano è sinonimo di larghe intese, esattamente il contrario di quel che ha detto Berlusconi”.
Correggo: uno schieramento che adotti Monti e magari anche il suo estensore.
“Anche qui, andiamoci piano. Parte dell’agenda Monti è una vera iattura: penso al’Imu, ai cedimenti alla Cgil, all’inchino alla Germania… Guai a prendere tutto per buono”.
A parte Monti e la sua agenda?
“A parte ciò, non è facile che nasca un’ampia coalizione di centrodestra con tutti dentro, ma è senz’altro auspicabile”.
Nel ’94 Berlusconi formulò analoghi auspici, e poi scese in campo personalmente…
“E infatti è probabile che la storia si ripeta. Berlusconi è stato generoso, ora tutto sta a vedere se lo saranno anche gli altri personaggi del centrodestra”. [Read more…]