“NASCERA’ UN MOVIMENTO POLITICO AUTONOMO: NON SOLO EX AN”

porta-a-porta

Dall’intervista su Porta a Porta  del 17 dicembre

“Ieri sera abbiamo annunciato che l’intenzione già nota di dar vita ad un movimento di centrodestra viene confermata. In accordo con il Pdl per correre in coalizione.
Domenica scorsa c’è stato l’appuntamento del movimento parallelo degli amici Meloni, Crosetto, Rampelli, Cossiga. Un movimento che ha bisogno ancora di qualche ora per poter insieme a noi dare vita a un movimento autonomo.  Nel corso della trasmissione Porta a Porta ho detto chiaramente che ho guardato con molto interesse all’iniziativa del movimento ‘senza paura’ di Meloni e Crosetto e conto che nelle prossime ore ci troveremo ancora per un incontro definitivo che auspico faccia nascere insieme il nuovo soggetto politico. Noi con il nome provvisorio di ‘Centrodestra Nazionale’ siamo partiti già da alcuni giorni ed oggi ho confermato la decisione di dar vita ad un movimento in coalizione ma autonomo dal Pdl. Il nome non sarà necessariamente ‘Centrodestra Nazionale’. L’intenzione è quella di dare più forza al centrodestra.
Ovviamente non si tratta di un movimento solo di ex An e già la presenza di Crosetto e Cossiga lo chiariscono. Riguardo La Destra di Storace, se arriverà come spero l’intesa con il movimento della Meloni e Crosetto insieme decideremo di verificare ulteriori allargamenti. Quanto alla decisione di Gasparri di restare nel Pdl, restiamo insieme alla guida della Fondazione  Italia Protagonista, non ci separiamo ma restiamo a combattare la medesima battaglia su fronti non contrapposti ma vicini; spero fino alla fine cambi idea.
Monti candidato? Tutti hanno dimenticato le dichiarazioni di Monti quando ottenne la fiducia dai gruppi parlamentari. Se Monti ora vuole continuare con la politica scenda in campo e decida di candidarsi. Oggi i cittadini si trovano con la tassa sulla casa e la 13esima in fumo. Capisco chiedere i sacrifici ai cittadini ma i sacrifici chiesti non sono stati in maniera equa”.

GURADA IL VIDEO INTEGRALE DELL\’INTERVENTO SU “PORTA A PORTA”

“SE PDL RIEDIZIONE FORZA ITALIA, IMMAGINO UNA STRADA DIVERSA”

logo Circoli Centrodestra Nazionale

Da agenzie stampa del 28 novembre

“Le primarie il 16 dicembre? E’ una ipotesi se volessimo e decidessimo di farle, ma il problema è politico non organizzativo. Il punto è che Berlusconi ha preannunciato una sua candidatura per la premiership e si saprà se vorrà presentare una sua lista. Se presenta una nuova Forza Italia o se tutto il Pdl sarà una riedizione di Forza Italia, io personalmente penso che chi ha una storia diversa, come chi era in Alleanza Nazionale, dovrebbe proseguire per la propria strada in una forza diversa e immaginare un futuro diverso.
Quanto all’eventuale simbolo,’Centrodestra nazionale’, ricordo che è il nome dei circoli che stanno appoggiando Alfano alle primarie. Se le cose cambiassero, certo anche quel simbolo, con l’accordo di altri non voglio fare il segretario di nulla, potrebbe essere una opzione possibile, ma continuiamo a sperare che si possa rilanciare il centrodestra. Se non fosse possibile rinnovare tutti insieme il partito, con Berlusconi e Alfano, sia chiaro che non è colpa nostra: nessuno prenda l’alibi che Alfano e’ prigioniero di La Russa o degli ex An e sono pronto a fare anche delle scelte coraggiose”.
“Sulle primarie, concordo parola per parola con la dichiarazione di Cicchitto e ci tengo a sottolinearlo. E cioè che se ci fossimo mossi prima, non ci saremmo trovati strangolati con i tempi. E’ stata un’occasione persa e ci sarebbe potuto essere un parallelismo fra Pd e Pdl. Purtroppo invece iscritti e militanti del Pdl hanno solo potuto assistere al confronto degli avversari senza poter contrapporre ad esso una dialettica parallela e concorrenziale”.
“Infine, riguardo le elezioni regionali, ribadisco che la mia opinione è che le elezioni in Lombardia si svolgano nella stessa data in cui si svolgeranno quelle del Lazio. Non ho inteso ne intendo dare suggerimenti o preferenze per la data ma solo affermare che sarebbe assurdo un voto regionale spezzatino con date diverse per Lazio, Lombardia e Molise”.

“NON MI CANDIDO ALLE PRIMARIE – ALFANO MIGLIOR CANDIDATO”

Vertice di governo a Palazzo Grazioli

Dall’intervista ad Affaritaliani.it del 25 ottobre

“Non mi candiderò alle primarie. Sono convinto che il miglior candidato del Centrodestra sia Angelino Alfano. Poi, naturalmente, con lui e con tutti gli altri dovremo discutere insieme e affinare i contenuti, il programma e il progetto per decidere quale sarà l’offerta del Popolo della Libertà. Ex An ex Fi? Non ci sono candidati di ex Alleanza Nazionale alle primarie. Ci sono candidati solo del Pdl. E’ una domanda che presuppone la divisione tra ex An ed ex Forza Italia non solo nelle polemiche sui giornali ma anche alle primarie. Lo spirito è esattamente l’opposto. Nel Pdl la parola scissione non è mai stata usata. Posso dire però che, non per il fatto che Berlusconi abbia fatto un passo indietro, ma per la circostanza che ci saranno le primarie e che questo contribuirà a dare al Popolo della Libertà un orizzonte più largo e più profondo verso il futuro, sicuramente tutto ciò rende ancora più lontana l’ipotesi dello spacchettamento del partito”.

“SILVIO FACCIA UNA LISTA E POI CI ALLEIAMO”

Berlusconi, La Russa

Dall’intervista di A. De Angelis sull’Huffington Post Italia del 20 ottobre


“Un po’ di silenzio non guasterebbe. Qua ormai pare di stare al Palio di Siena, dove prima della partenza i cavalli si spintonano davanti alla corda. Ma le pare possibile?
”. Ignazio La Russa è appena atterrato all’aeroporto di Palermo, per una due giorni elettorale. Ha più voglia di fare un comizio contro la sinistra che un’intervista. Per giorni si è tenuto alla larga dal dibattito del suo partito. Alla fine, ci prende gusto: “Qua tutti vogliono rottamare tutti, ognuno per ragioni di posizionamento personale. C’è chi dice rottamiamo per età, chi per legalità chi per sesso… Daniela, le amazzoni… Ma le pare possibile? Non si è mai visto un dibattito del genere a una settimana da un voto decisivo come quello siciliano. Per la serie: facciamoci del male”.
E allora La Russa, di chi è la colpa di questo casino?
“Prima ancora che del casino, e delle sue cause, vediamo il punto: mai, dico mai, il Pdl è arrivato al 15 per cento, percentuale che avevamo come An. Pur sapendo che buona parte dei nostri voti sono andati nell’astensione le cause del tracollo vanno analizzate”. [Read more...]

“BERLUSCONI E’ STATO GENEROSO, ORA DOVRANNO ESSERLO ANCHE ALTRI PERSONAGGI DEL CENTRODESTRA”

Berlusconi, Alfano, La Russa

Dall’intervista di A. Cangini su QN del 10 ottobre

…lei crede alla nascita dello schieramento moderato ipermontiano teorizzato da Berlusconi?
“Ipermontiano, scherza? Ipermontiano è sinonimo di larghe intese, esattamente il contrario di quel che ha detto Berlusconi”.
Correggo: uno schieramento che adotti Monti e magari anche il suo estensore.
“Anche qui, andiamoci piano. Parte dell’agenda Monti è una vera iattura: penso al’Imu, ai cedimenti alla Cgil, all’inchino alla Germania… Guai a prendere tutto per buono”.
A parte Monti e la sua agenda?
“A parte ciò, non è facile che nasca un’ampia coalizione di centrodestra con tutti dentro, ma è senz’altro auspicabile”.
Nel ’94 Berlusconi formulò analoghi auspici, e poi scese in campo personalmente…
“E infatti è probabile che la storia si ripeta. Berlusconi è stato generoso, ora tutto sta a vedere se lo saranno anche gli altri personaggi del centrodestra”. [Read more...]