Secolo d’Italia/ Un primo sguardo sui risultati di Fratelli d’Italia

«Vero miracolo di Fratelli d’Italia: in 40 giorni più voti dell’Udc e di Ingroia (con Di Pietro), il 50% dei voti della Lega. Di Fini non ne parliamo…». Questo il commento su Twitter di Ignazio La Russa, fondatore insieme a Giorgia Meloni e Guido Crosetto della formazione che, a scrutinio in corso, su 29611 sezioni esaminate su un totale di 61446, registra un dato pari all’1,9. Un risultato letto in controluce alla debacle del “centrino” di Fini e Casini, e della sostanziale sconfitta di Mario Monti, secondo quanto ricostruito da La Russa stesso ai microfoni del Tg3, «l’uomo che ha mancato di parola agli italiani candidandosi alle politiche». Dal canto suo, nella lettura degli esiti elettorali provvisori, Crosetto pone invece l’accento sull’esordio boom di Grillo, abile nel convogliare delusione e stanchezza degli elettori, tradotti in voti. «Sta accadendo quello che si sentiva – ha commentato Crosetto –; il boom di Grillo si spiega con il fatto di essere stato l’alveo in cui si è fermata la rabbia della gente, che è tanta». A proporre una prima analisi dei risultati parziali che si aggiornano di minuto in minuto anche Giampiero Cannella, candidato alla Camera per Fratelli d’Italia, che ha sottolineanto come «la nostra formazione, nata il 22 dicembre, in poco tempo e con scarsi mezzi, è riuscita a porsi all’attenzione degli elettori. È un buon inizio. Noi abbiamo scelto – aggiunge – di fare un partito che offre agli elettori un’opzione diversa, coprendo lo spazio politico che era di Alleanza nazionale. E mi sembra che l’operazione ha funzionato». Un inizio che al di là del dato nazionale provvisorio ha registrato anche exploit degni di nota, come il 2,6% strappato nella rossa Firenze, città di Matteo Renzi, o come il 2,8 ottenuto nel Lazio, e il 4,3 in Campania.

 

Priscilla del Ninno, Secolo d’Italia 27 febbraio

Ignazio La Russa a Bergamo, focus su sicurezza territoriale e ordine pubblico

fotoBergamo, 17 febbraio – La sicurezza al centro del programma di Fratelli d’Italia. Alla luce dei recenti fatti di cronaca che hanno nuovamente sconvolto la città di Bergamo, la provincia tutta chiede maggior attenzione alle tematiche relative alla sicurezza del territorio, perché episodi di violenza, furti, rapine e aggressioni non si ripetano, affinché si possa vivere la propria città senza paura. Saranno questi i temi centrali dell’incontro promosso da Fratelli d’Italia Bergamo:

Lunedi 18 febbraio alle ore 18 presso la sede di via Sant’Orsola 10/E
ospite della Senatrice Gallone sarà l’On. Ignazio La Russa

«Senza sicurezza non si può lavorare, produrre, vivere sereni – ha sottolineato la senatrice Alessandra Gallone, che apre la lista di Fratelli d’Italia alla Camera in Lombardia 2 – Premesso che rimane essenziale dare maggior sostegno alle forze dell’ordine per migliorare i controlli e aumentare gli organici, in un momento come questo in cui le risorse sono risicate e la scure del patto di stabilità imposto ai sindaci ha provocato ulteriori tagli, si può, però, partire da piccole proposte concrete che possono migliorare notevolmente la situazione, come il piano di illuminazione urbana notturna. Un territorio buio è un territorio insicuro. L’obiettivo principale è quello di recuperare l’adesione del tessuto sociale nella lotta contro le “zone d’ombra”. La difesa del territorio, non dimentichiamolo, significa non abbandonarlo a se stesso e farlo vivere. Più spazio occupiamo, meno possibilità diamo alla delinquenza di impadronirsi del territorio. È necessario ottimizzare le risorse esistenti puntando sull’utilizzo di sistemi tecnologici, ad esempio la videosorveglianza, in molti casi già presenti ma mal gestiti o del tutto inutilizzati. La nostra proposta è quella di creare una sinergia operativa fra pubblico e privato ipotizzando la costruzione di una “rete” di collaborazione fra forze dell’ordine e operatori privati a controllo dei grandi centri urbani. Favorire l’attivazione di consorzi di polizia municipale tra i Comuni di medie e piccole dimensioni, al fine di ottimizzare al meglio sia le risorse economiche che le risorse umane già impiegate, per creare presidi territoriali più attenti alle esigenze delle comunità umane».

L’On. Ignazio La Russa arriverà da Milano intorno alle 17,30 e verrà accolto al casello di Dalmine dal tir di 16 metri sul quale campeggiano il simbolo e lo slogan di Fratelli d’Italia “Sfida il futuro, senza paura”. All’incontro sarà presente Gabriella Vitali, moglie del M.llo Luigi D’Andrea, Medaglia d’Oro al Valore Civile, ucciso insieme all’Appuntato Barborini il 6 febbraio del 1977 presso il casello dell’autostrada A4 a Dalmine dalla banda di Renato Vallanzasca. Sarà l’occasione per rendere omaggio alle vittime del dovere caduti per mano della criminalità organizzata e per ribadire l’impegno preso nella passata legislatura dalla senatrice Gallone che ha presentato un disegno di legge per istituire la giornata nazionale in memoria delle vittime del dovere. < >.

L’On. La Russa verrà accompagnato fino alle porte di Bergamo per raggiungere la sede del comitato in via Sant’Orsola 10/E dove incontrerà candidati, sostenitori e simpatizzanti del movimento di centrodestra.

Seguirà un rinfresco.

Ufficio stampa Fratelli d’Italia Bergamo
Silvia Valenti 3498172191 Barbara Magnani 3401502076

Ignazio parla di Monti… in tedesco!

Ignazio La Russa, durante una manifestazione per la Giornata del Ricordo, risponde a una domanda su Mario Monti dicendo che per farsi capire da lui è necessario parlargli in tedesco.

A proposito di Montilaqualunque

montilaqualunqueCommentando le ultime dichiarazioni del professor Monti, Ignazio La Russa ha dichiarato «La minaccia di una manovra aggiuntiva dei conti pubblici da parte di Monti conferma che anche il ventilato rigore e’ una favola. Oggi l’Istat lancia l’allarme retribuzioni la cui crescita e’ tornata ai livelli del 1983. I conti pubblici hanno sfondato da tempo il tetto dei 2mila miliardi di euro. Questa e’ la realta’ di ‘MONTILAQUALUNQUE’» .

IGNAZIO IN PUGLIA!

Ignazio La RussaProsegue la campagna elettorale di Fratelli d’Italia. Martedì 29 gennaio Ignazio La Russa sarà a Bari  per una conferenza stampa (ore 15)  al Caffè Borghese di corso Vittorio Emanuele. Alle 19  La Russa sarà a Brindisi dove interverrà al convegno, organizzato dal comitato locale di FdI, all’ Hotel Orientale di corso Garibaldi mentre alle 21 incontrerà a Lecce militanti e candidati presso ristorante Vi.TA in via XXV luglio.